Offerte CPC Massimo: Puntare per il Profitto e non per il Costo

Recentemente alcuni Marketer hanno iniziato a utilizzare i dati in modo differente rispetto a quanto Google suggeriva fino ad ora,

Se fino ad ora il le offerte cpc massimo e i budget erano orientati alla realizzazione del contatto/vendita al minimo costo, ora l’obiettivo diventa quello del massimo profitto.

Nel valutare il massimo profitto Google inserisce alcune variabili per capire il profitto che deriva direttamente o indirettamente da una campagna AdWords:

  • Definizione di Profitto
  • Il Profitto diventa l’obiettivo su cui puntare
  • Analisi dei dati e reinvestimento

 Offerte di cpc massimo: Definizione di Profitto

Per definire il profitto di una campagna, bisogna considerare:

  • il valore del cliente “lifetime”, non solo per il primo acquisto diretto
  • valore del cliente online e offline
  • valore del passaparola

in pratica Google con questa operazione espande i vantaggi delle campagne (AdWords) dal costo per acquisizione diretto al costo per profitto che deriva dall’acquisizione del cliente stesso;

Il cliente dell’esempio,  per uno scontrino medio di $100, può acquistare 3 volte l’anno, per 3 anni di seguito: il valore del cliente diventa 900 dollari.

offerte-cpc-massimo
Offerte cpc massimo: calcolo dell’acquisto ripetuto

Lo stesso cliente, soprattutto se risiede nelle vicinanze dell’attività, può recarsi direttamente nello store per acquistare.
Moltiplichiamo il precedente valore per un coefficiente del 15% rispetto al valore precedente

offerte-cpc-massimo-2
Offerte cpc massimo: calcolo dell’acquisto in store

 

Lo stesso cliente, se ha avuto una buona impressione del negoziante ed è soddisfatto del suo acquisto, consiglierà ai suoi amici e conoscenti l’attività dell’investitore.

Applichiamo un moltiplicatore del 10% ai valori precedenti.

offerte-cpc-massimo-3
Offerte cpc massimo: il valore del passaparola

 

Se ho investito $50 in AdWords, che ha generato inizialmente una vendita di $ 100, ma con i moltiplicatori vari, il fatturato è diventato 1.138,5, che sottratti dai costi di acquisto e gestione del prodotto (50% di margine) lasciano al venditore un profitto netto di 519,25$

offerte-cpc-massimo-4
Offerte cpc massimo: calcolo del profitto

Ovviamente tutti i parametri e moltiplicatori sono ipotetici e dipendono dal settore e dal prodotto trattato, dalla presenza o meno di un negozio fisico nelle vicinanze dei clienti acquisiti e altre caratteristiche.

Ad esempio se vendo infissi, l’acquisto non si ripeterà nel tempo, ma potrò solamente avere il beneficio dell’eventuale passaparola;

Se ho un ristorante e i miei piatti sono veramente buoni, il moltiplicatore del passaparola potrà essere maggiore rispetto ad altri settori.

Conclusioni sul valore delle offerte cpc massimo

Se devo pianificare una campagna AdWords e impostare i valori delle offerte cpc massimo e dei budget, ipotizzo i parametri e i moltiplicatori, che dovrò verificare nel tempo con gli strumenti di analytics e con qualche accorgimento sul canale offline e considerando l’incremento del fatturato nel tempo.

Non più solo calcolo della vendita diretta, quindi, ma calcolo delle vendite nel medio-lungo termine, per effetto dell’aumento della brand awareness che la campagna può generare

 

Un pensiero riguardo “Offerte CPC Massimo: Puntare per il Profitto e non per il Costo”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 52 = 53