Come Aumentare il Punteggio di Qualita’ delle parole Chiave Cambiando i Gruppi di Annunci

Abbiamo realizzato un test con lo strumento Raggruppatore di Parole Chiave di AdWords Editor.

In pratica questo strumento suddivide un gruppo di annunci esistente in tanti altri.

Il risultato può essere interessante in termini di Punteggio di Qualità e quindi alla lunga in termini di resa della campagna in CTR e ROI

In generale il concetto è quello di scegliere attentamente le parole chiave in base al gruppo: una mela marcia può rovinare tutto il cesto.

Google AdWords indica nella diagnostica parola chiave se esistono problemi relativi alla pertinenza.

Nel caso ci siano problemi di pertinenza, si consiglia di inserirla un un altro gruppo di annunci appositi o di eliminarla del tutto se è troppo generica

Formula del Punteggio di Qualita’ AdWords

Da quali fattori dipende il punteggio di qualità della rete di ricerca?

Incide sul calcolo del cpc, della posizione e sulla stima di offerta per la prima pagina, nonchè alla visualizzazione dell’annuncio.

Il Punteggio di Qualità della ricerca su google.it dipende da:

  • 3 Diversi CTR (CTR storico kw-Annuncio, CTR di tutti annunci e kw dell’account, CTR storico degli url di visualizzazione del Gruppo di Annunci
  • Qualità della Landing page
  • Pertinenza kw-Annunci del Gruppo di Annunci
  • Pertinenza kw-Annunci rispetto alla query di ricerca
  • Rendimento dell’account nella regione pianificata
  • Altri Fattori

Quando la campagna non ha storico (CTR), da cosa dipende il punteggio?

Ovviamente quando parte la prima campagna del nuovo account è esclusa la parte del CTR.

Inizialmente dipende dalla pertinenza delle singole parole chiave dalla pertinenza delle parole nei gruppi e rispetto agli annunci – url e dalla qualità della landing.

E’ possibile che google valuti un suo storico del ctr per le parole chiave, da cui valuta la pertinenza (ma questa è solo una ipotesi non comprovata)

Cosa fare per aumentare il punteggio di qualità?

  • Scegli accuratamente le parole chiave, evitando quelle tropo generiche
  • Scegli il tipo di corrispondenza adatta
  • Dividi in modo corretto le parole chiave in base ai gruppi di annunci
  • Usa le parole chiave a corrispondenza inversa
  • Inserisci le parole chiave nel testo dell’annuncio
  • Ottimizza la landing page per le parole chaive e, nel caso, crea landing page specifiche per le singole parole chiave

Vedi il video di Hal Varian sulla formula del punteggio di qualità (in inglese)

Corrispondenza Generica Modificata

Google ha introdotto la corrispondenza generica modificata per le parole chiave.

Le tradizionali erano queste:

  1. generiche
  2. “a frase”
  3. [esatte]
  4. -inverse
  5. -[a corrispondenza incorporata]

Le nuove corrispondenze si attivano in questo modo:

  1. +corrispondenza +modificata
  2. +corrispondenza modificata

Si posizionano a metà strada tra le generiche e quelle a frase.

Vengono attivate con sinonimi strettamente correlati e includono le parole interne, quali preposizioni, articoli, etc.

Ad es.

con la kw
+fotovoltaico +roma

l’annuncio verrà pubblicato per le query:
fotovoltaico roma
fotovoltaico a roma
fotovoltaici su roma
roma fotovoltaici

Immagine Google: corrispondenza generica modificata

Come Inserire un Marchio Protetto nel Testo dell’Annuncio

[Aggiornamento: in seguito ad alcuni cambiamenti di Google questa tecnica non è più valida]

Creo un Gruppo di Annunci con parola chiave “auto xxx” o altre parole chiave simili

Utilizzo il titolo dinamico {KeyWord:Auto Nuova} che ovviamente non avrà problemi con i filtri google.

In questo modo visualizzeremo la parola chiave “Auto Xxx” nel titolo dell’annuncio

Ovviamente per poter utilizzare la parola chiave in questione, bisogna essere rivenditore e commercializzare il prodotto stesso.

Nota:
Questo articolo è stato scritto con obiettivi puramente “accademici” sul funzionamento di AdWords e decliniamo ogni responsabilità sulle conseguenze di qualsiasi tipo che potrebbero derivarne.

Ottimizzazione Campagna Adwords

Ottimizzazioni Base:
Verificare pertinenza parole chiave, inserimento kw inverse, verifica ctr singole kw, verificare conversioni kw e il costo di conversione.

Verificare Ctr Annunci, pertinenza annuncio-parole chiave-landing, verificare annunci che convertono

Verificare landing e utilizzare multivariato e esperimento A/B

Ottimizzazioni in base a obiettivi

Lead Generation:
Verificare Costo/Conversione per parola chiave

Traffico al sito:
Verificare il Cpc Medio per parola chiave

Vendita E-commerce:
Verificare il Costo per Acquisizione per parola chiave

Brand:
Se si ha a disposizione un budget alto potrebbe essere conveniente rimanere in 1 posizione sulla rete di ricerca o l’utilizzo della rete display

Posizionamento su una parola chiave (settore):
Verificare il traffico per quella parola chiave e la posizione

Presidiare un Mercato (geografico):
Verificare il traffico e la posizione e verificare nel caso il Costo per Conversione

Titolo dell’Annuncio AdWords con 27 Caratteri ?

E’ possibile!

Di norma il massimo dei caratteri consentito da AdWords per gli annunci è 25 caratteri.
Per ottenere un titolo con 27 caratteri prova con il titolo dell’annuncio dinamico {KeyWord:Titolo} e una parola chiave con 27 caratteri.

Prova a cercare su Google.it, ad es., “condizionamento industriale”, dovresti trovare qualche annuncio del genere

Landing Page con Titoli Dinamici

Oltre che negli annunci, è possibile inserire il titolo dinamico anche nel sito web, in base alle parole chiave digitate.

L’effetto è quello di mostrare la parola chiave cercata dall’utente sul titolo della landing, rassicurando l’utente sul fatto che si trova nel posto giusto, e che ha trovato quello che cercava.

Ecco come inserire il codice nella landing:

  1. Aprire la landing (in php o in html)
  2. Inserire questa stringa nel file .htaccess
    AddType application/x-httpd-php .htm .html
  3. Inserire questa stringa sul titolo della landing

  4. inserire la stringa ?kw={keyword} sull’URL di destinazione dell’annuncio

Ad es., per la parola chiave “fabbro milano”, l’url di destinazione diventerà sul browser

www. sito.com/landing.php?kw=fabbro+milano

Il titolo della landing recupera le parole chiave dell’url e il titolo dinamico avrà le stesse parole chiave della ricerca:
Fabbro Milano

Leggi articolo originale